jazyk italština   jazyk čeština   jazyk němčina   jazyk němčina   jazyk polština   jazyk španělština   jazyk němčina

Un altro brutto scatto? Evviva! Rallegriamoci!

Cosa prova la maggior parte dei fotografi, quando sbagliano una foto?Delusione. Tristezza. Rabbia. Disperazione …

Ovvio. Perché diavolo dobbiamo essere felici, se abbiamo fatto un errore?
O dovremmo saltare di gioia e stappare lo champagne?

In realtà, perché no?

Va bene, lo champagne meglio di no, fotografare diventerebbe troppo costoso e potremmo anche provocarci una dipendenza abbastanza grave dall’alcol. Non so voi, ma io alle mie spalle ho una quantità incredibile di foto sbagliate e con successo continuo ancora a sbagliare! 🙂

Per arrivare alla qualità c’è un unico modo. Passando attraverso la quantità. Nonostante serie e serie di errori.

Michael Jordan nella sua carriera non ha segnato più di 9.000 punti! Ha perso 300 partite e 26 volte ha avuto la fiducia della squadra per battere l’ultimo tiro della partita, grazie al quale la sua squadra avrebbe potuto vincere. E ha sbagliato.

Thomas Edison ha fatto quasi 10.000 tentativi per trovare il materiale appropriato per il filamento della sua lampadina.

Quanti fotografi possono sbagliare 10.000 scatti e resistere ancora, fino a quando non riescono a fare una foto spettacolare?

E in questo sta il problema. Abbiamo paura degli errori. Paura di confermarci di nuovo, che non siamo abbastanza bravi. E quello fa male.

Peccato. Perché solo se commettiamo un errore possiamo imparare ed essere più bravi di prima. Senza errori non è possibile. Ogni brutta foto è la nostra esperienza. E per fare delle belle foto abbiamo bisogno di molta esperienza.

Forse ho un po’ esagerato con il titolo. Ma volevo, che oggi tutti si rendessero conto, che tutti, ma davvero tutti, fanno degli errori. Ogni giorno. Fotografi, medici, atleti, musicisti … Tutti.

Anche i più grandi professionisti.

L’unica differenza tra le persone con il successo e senza successo è che quelli con il successo accolgono gli errori e li usano per crescere. Non ne hanno paura. Li percepiscono positivamente e hanno un rapporto amichevole con loro …

Percepiscono ogni errore come un altro passo verso il loro successo.

Comments

Add comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I tuoi dati personali verranno utilizzati solo per l'elaborazione di questo commento. Dichiarazione sulle regole in materia di protezione dei dati personali